Persuasione

Persuasione – Jane Austen al tempo dell’algoritmo

Ennesimo adattamento cinematografico di un romanzo della scrittrice inglese Jane Austen, “Persuasione” è una pellicola indirizzata ad un pubblico affetto da deficit di attenzione. Tutto procede schematicamente tra una protagonista senza troppa originalità, con la protagonista interpretata da Dakota Johnson, che dal primo minuto rompe la quarta parete. Tale scelta viene compiuta per alleggerire i toni e mantenere viva l’attenzione dello sguardo, ma il risultato è il completo annullamento delle atmosfere, di cui il film avrebbe tremendamente bisogno per non apparire come l’episodio pilota di una serie televisiva extra lusso.

Persuasione

La storia di “Persuasione” racconta di come la giovane e testarda Anne Elliot (Johnson), orfana di madre, abbia rinunciato all’amore della sua vita su consiglio della tutrice. Dopo otto anni di patimenti l’uomo di cui è ancora innamorata, il capitano Wentworth (Cosmo Jarvis), fa nuovamente capolino nella sua vita. Combattuta sulla possibilità di ricominciare la loro storia, Anne dovrà prima di tutto capire come e se i suoi sentimenti e quelli del capitano, sono cambiati in questi ultimi anni. A complicare le cose c’è la caduta in disgrazia del padre di lei, ma soprattutto l’infatuazione di una sua amica per Wentworth.

Persuasione

I romanzi di Jane Austen negli anni hanno visto goduto di molteplici adattamenti, tra cinema teatro e televisione. Lo stesso “Persuasione” tratto dall’ultimo scritto dell’autrice inglese, ha già visto due adattamenti per il piccolo schermo e uno per la sala. Questo film diretto da Carrie Cracknell, regista teatrale prima di tutto, è la seconda produzione cinematografica del racconto. La regista inglese non sembra essere mai veramente a proprio agio con il mezzo cinematografico, il risultato è un impianto visivo più statico del previsto. In “Persuasione” assistiamo a una messa in scena patinata fino all’eccesso dove ogni immagine assomiglia più a una modernizzazione dell’ottocento più che una ricostruzione.

Persuasione

Spesso durante la visione l’impressione è che tutto quello che passa di fronte allo sguardo sia eccessivamente patinato e piatto. Dalle scenografie ai costumi tutto restituisce un sapore “posticcio”, complice anche una fotografia eccessivamente piatta, in cui luci e ombre faticano a creare una qualche profondità. “Persuasione” è quindi un film poco riuscito, che troverà più di qualche estimatore tra gli amanti di serie televisive come “Bridgerton”, o tra coloro che sono soliti approcciare la visione senza mai staccare l’attenzione dall’ultima notifica dello smartphone.

Dove Vedere Persuasione
PERSUASIONE
Persuasione
“Persuasione” è un film poco riuscito, che troverà più di qualche estimatore tra gli amanti di serie televisive come “Bridgerton”.
5.8
Precedente
Giovani Streghe
Scream 2022
Successivo
Scream

Top 3 ultimo mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: