Harry Potter e il principe mezzosangue

Harry Potter e il principe mezzosangue - La magia abbandona la fantasia

Harry Potter e il principe mezzosangue

Harry Potter ed i suoi amici sono ormai al sesto anno scolastico, non sono più dei bambini, ma dei ragazzi che si apprestano a diventare uomini. Lo sanno bene i loro insegnanti e ancor meglio i loro nemici, i quali hanno non poco da temere dalle imprese dei giovani maghi. Tra incomprensioni amorose e nuovi insegnanti, Harry dovrà cercare di fermare i seguaci di Voldemort, i quali riescono ad avere sempre più potere grazie a nuove alleanze all’interno della scuola di magia.

Harry Potter e il principe mezzosangue

“Harry Potter e il Principe mezzosangue” è il secondo film che vede alla regia l’inglese David Yates (prima di lui solo Chris Columbus aveva aperto i cancelli di Hogwarts in due pellicole), che continua il lavoro estetico iniziato con “Harry Potter e l’ordine della fenice”, cambiando però strada sul fronte narrativo. Infatti, la nuova pellicola della saga creata dalla mente di J.K. Rowling si concentra soprattutto sull’aspetto “formativo” delle personalità dei protagonisti, puntando lo sguardo sui risvolti amorosi di questi.

Harry Potter e il principe mezzosangue

Tale svolta rosa, che già non era riuscita a Mike Newell nel quarto episodio (che guarda caso condivide con questo la durata), regalando allora momenti a tratti imbarazzanti, rischia di risultare del tutto inutile in quest’ultimo sequel. In “H.P. e il Principe mezzosangue” David Yates riprova a inscenare gli intrighi del cuore, con il risultato di riuscire a distruggere tutta l’impalcatura drammatica necessaria per mantenere alta la tensione e regalare il giusto phatos agli eventi (la parte finale è sicuramente quella che soffre maggiormente questa scelta), donando alla sua pellicola dei siparietti amorosi dal retrogusto televisivo (a tratti persino inutili).

Harry Potter e il principe mezzosangue

Insomma i 150 minuti di visione, asserviti da scelte fotografiche discontinue, scorrono senza grossi intoppi per i protagonisti ne forti emozioni per gli spettatori rivelando una piattezza nell’azione (momenti come lo scontro tra Harry e Draco Malfoy meritavano ben altro trattamento) . La sceneggiatura, anche questa volta ad opera di Steve Kloves, riporta sullo schermo temi già incontrati durante la saga come il tempo (bellissima ad esempio la clessidra del prof. Lumacorno), la difficoltà di operare delle scelte ed ovviamente la morte, tutte tematiche poco sviluppate ma comunque affascinanti per come vengono visivamente raccontate nella pellicola. 

Harry Potter e il principe mezzosangue

“H.P. e il Principe mezzosangue” conferma comunque la scelta di voler realizzare un prodotto adatto sia ai fan dei libri (i quali sicuramente apprezzeranno maggiormente alcuni rimandi), che a coloro i quali sono venuti in contatto con la storia solamente grazie al cinema. In questo Yates si dimostra ad oggi il miglior regista-traspositore dell’intera saga, andando ancor più a dimostrare quanto l’episodio diretto da Alfonso Cuaron (ad oggi ancora il migliore per chi scrive), sia una vera e propria “parabola impazzita” in quanto opera filmica a tutto tondo, senza giochi meta cinematografici, ma con una identità ben specifica e delineata.

Harry Potter e il principe mezzosangue

In “Harry Potter e il Principe mezzosangue” non c’è niente che non funzioni però allo stesso tempo niente convince veramente appieno, tranne Michael Gambon che con il suo prof. Silente regala i migliori momenti della pellicola, i quali non bastano a fare di questo episodio un film completamente riuscito, ma soltanto un prodotto commerciale dal sapore a tratti televisivo ma comunque interessante ed affascinante. Nonostante questo i suoi spettatori non ne rimarranno delusi. Proprio come i protagonisti, essi si troveranno divisi in due fazioni, nel loro caso tra detrattori ed estimatori, la cui scelta non sarà assolutamente facile.

Dove Vedere Harry Potter e il principe mezzosangue
Harry Potter e il principe mezzosangue
Harry Potter e il principe mezzosangue
7
Acquistalo su
Drag me to hell
Precedente
Drag Me To Hell

Top 3 ultimo mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: