Underwater

underwater
underwater

Una base sottomarina di perforazione esplode. Un gruppo di scienziati sopravvive e iniziano un cammino verso la salvezza che risiede in alcune capsule di salvataggio, situate in una vicina base dismessa. Nel loro viaggio scopriranno di non essere i soli a muoversi sul fondo dell’oceano. Le trivellazioni del suolo hanno risvegliato delle creature, dei mostri marini che si frapporranno tra gli scienziati e il loro tragitto verso la fine dell’incubo subacqueo. La storia di “Underwater” non fa della scrittura il suo principale motivo d’interesse. Trama scarna e un inizio in media res, chiariscono subito che il film diretto da William Eubank è interessato più a modellare il “come” che non il “perché”. Infatti fin dal primo secondo facciamo conoscenza della protagonista Norah, interpretata da Kristen Stewart perfettamente a suo agio nella rivisitazione di una moderna Ellen Ripley. Assieme a lei troviamo anche Vincent Cassel nei panni del capitano della piattaforma sommersa e qualche altro attore che ricopre il classico ruolo di “carne da macello”, utile solamente a far da collante con la propria morte tra le varie sequenze ad alta tensione della pellicola. La cosa più inaspettata di “Underwater”, sta nella sua capacità d’intrattenimento nonostante la natura fortemente derivativa di ogni singolo momento girato e montato per lo schermo. Nel b-movie sottomarino della Fox non c’è niente di veramente originale, non una svolta di trama inaspettata, ma grazie a una solida regia, quello che ci si ritrova a vedere è comunque uno spettacolo compatto, in grado di farsi apprezzare dagli amanti del genere, ma sicuramente inadeguato nell’approcciarsi a chiunque cerchi qualcosa che vada oltre al concetto di: “personaggi stereotipati contro mostri cattivi con sorpresa finale”. A parte la presenza della Stewart che si carica tutta la riuscita del film sulle proprie spalle, rendendolo meritevole almeno di una visione, non c’è nessun vero motivo per guardare “Underwater”, come d’altro canto non ce ne sono nemmeno per evitarlo.

underwater-cinefilo-pigro_2
underwater-cinefilo-pigro_1
6.7
10
Valido
Bloodshot-banner_cinefilopigro
Successivo
Bloodshot

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.