Logan – The Wolverine

Ambientato in un futuro distopico nell’anno 2029, “Logan” ci restituisce un mondo dove gli esseri umani mutanti sono quasi del tutto estinti e le mirabolanti gesta eroistiche di un tempo, sono relegate nei ricordi di chi ha potuto vederle, nei racconti a fumetti e nella fantasia popolare. Logan (Hugh Jackman) ha dismesso i panni di Wolverine e si limita a fare l’autista di Limousine, vivendo aspettando il giorno della propria morte assieme al professor Xavier (Patrick Stewart) e Calibano (Stephen Merchant), in un posto desolato nei dintorni di El Paso.

logan

Un giorno però entrerà nella sua vita Laura (Dafne Keen), una ragazzina mutante che dovrà mettere in salvo scortandola fino al “Eden”, meta sicura in Canada per gli ultimi rimasti della loro specie. Assieme a Xavier intraprenderanno un viaggio attraverso gli stati uniti che cambierà per sempre le vite del trio. Serviva James Mangold per portare maturità nel cinema di genere di stampo supereroistico, levando così il primato indiscusso alla saga de “Il cavaliere oscuro” di Nolan.

Logan” fin dai titoli di testa non nasconde la sua componente drammatica, la storia è come nei migliori film di genere un pretesto per raccontare altro, per poter proporre temi che in superfice non potrebbero mai essere inseriti. Mangold ripuliscie (pur non privandolo di personalità propria) l’aspetto ludico della pellicola composto da scontri ed inseguimenti di vario tipo, riuscendolo a sposare perfettamente con tematiche e riflessioni estranee ad un genere fondato sulla spettacolarità della sua superfice e universalità di fruizione

logan

Mangold che firma anche la storia crea ancora una volta un film “altro” come lo erano “Copland”, “Ragazze interrotte” o il remake di “Quel treno per yuma”. Nel cinema del regista l’impronta estetica è il contrappunto di un corpo in opposizione, esempio semplice e diretto di questo è proprio “Quel treno per Yuma” ove l’ambientazione western era lo sfondo di un film d’avventura reso credibile perché i protagonisti stessi lo erano.

“Logan” è un film di supereroi tratto dai fumetti, un film d’azione, ma nasconde al suo interno un viaggio iniziatico che il protagonista compie per prendere autocoscienza della sua posizione nel mondo e lo comprenderà solamente quando qualcosa di nuovo si affaccerà all’orizzonte, quando tutto sembra perduto e le certezze nemmeno più opzionabili.

logan

C’è un nuovo inizio e una nuova frontiera da andare a esplorare, ma non è più il suo tempo, egli non è più l’eroe giusto per questa nuova sfida e una volta compreso questo consegnerà le speranze di un futuro diverso a Laura, che ha un cammino davanti a sé completamente da vivere finalmente libera dagli errori del passato, sbagli che egli stesso ha contribuito a creare.

E mentre i titoli di coda si susseguono al ritmo di “The Man Comes Around” non rimane altro che lasciare Logan e Laura al proprio futuro, uscendo dal cinema commossi ma anche svuotati di un immaginario che ha per anni accompagnato un eroe dentro lo schermo, ma che grazie a Mangold finalmente riceve la giusta gravità anche al di fuori di esso.

Dove Vedere Logan
cinefilopigro
Logan – The Wolverine
7.5
Acquistalo su