Kiss Kiss Bang Bang

Kiss Kiss Bang Bang – Il ladro, il poliziotto, la fanciulla.

“Kiss Kiss Bang Bang” segna l’esordio alla regia nel migliore dei modi di Shane Black, sceneggiatore di alcuni dei film d’azione di maggior successo degli ultimi anni tra cui la serie di “Arma letale”. Prodotto da Joel Silver (“Matrix”, “Arma Letale”) Black porta sugli schermi la storia di un ladro di nome Harry, interpretato da un Robert Downey Jr in gran spolvero, che durante una rapina si vede costretto a scappare dalla polizia, ritrovandosi per puro caso ad un’audizione dove finirà per raccontare la propria storia venendo così subito ingaggiato per un provino.

bang

Ritrovatosi così a Los Angeles dovrà stare a stretto contatto con il detective privato Gay Perry, (portato sullo schermo da un’incredibile Val Kilmer in un’inedita interpretazione di un’omosessuole tutto d’un pezzo), dal quale dovrà apprendere le basi del lavoro d’investigazione per presentarsi preparato al provino. Ma la città degli angeli è anche famosa per essere il posto in cui nessuno può rimanere penalmente candido per troppo tempo, ed infatti Harry affiancando Gay si ritroverà coinvolto in un omicidio che non lo abbandonerà più ma in compenso lo farà riavvicinare alla ragazza dei suoi sogni Faith (Michelle Monaghan) che non vedeva dai tempi del liceo.

bang

Tra battute, gag e narrazione a “capitoli”, il film stupisce per la notevole messa in scena costruita da Black, che non lascia mai allo spettatore il tempo di annoiarsi, proprio perché riesce a mescolare splendidamente una commedia nera, ad un film d’azione unendo le due cose con una voce narrante in terza persona in puro stile noir. Gli attori sono tutti perfetti e nessuna scena sembra inserita per strappare una facile risata o per risvegliare lo spettatore da uno stato di torpore visivo.

bang

Al contrario il plot è estremamente funzionale grazie a dei dialoghi che mantengono acceso l’interesse senza mai accartocciarsi su se stessi, ma soprattutto la cura per i personaggi unita ad un montaggio visivamente comandato dal narratore della storia fanno del film un prodotto da vedere e rivedere per carpirne i particolari minuscoli, e la visione sarebbe obbligatoria anche solo per la coppia d’attori veramente a loro agio nei rispettivi ruoli. Insomma promozione a pieni voti per “l’esordiente” Shane Black, che è riuscito a proporre una pellicola accomodante per qualsiasi tipo di spettatore.

Dove Vedere Kiss Kiss Bang Bang
Kiss Kiss Bang Bang
Kiss Kiss Bang Bang
7
Acquistalo su
The Aviator
Precedente
The Aviator

Top 3 ultimo mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: