Justice League

Justice League – Un costoso disastro

In una epoca ormai dimenticata Steppenwolf, un essere proveniente da un altro pianeta, attaccò la terra con il suo esercito. Il fine ultimo non era solamente la conquista del globo, ma anche la trasformazione di questo in una landa desolata, dove morte e oppressione ne avrebbero fatte da padrone. A fermarlo un esercito composto dagli uomini, dalle amazzoni, le lanterne verdi e gli abitanti sottomarini di Atlantide. Steppenwolf fu sconfitto e costretto a fuggire abbandonando la fonte del suo stesso potere: le scatole madri. Ora decisosi a tornare farà di tutto per vendicarsi della precedente sconfitta, ma ad aspettarlo una alleanza di eroi capitanati da Batman e Wonder Woman, i quali formeranno una squadra reclutando eroi tra i metaumani.

Justice League – Diario di un Cinefilo Pigro

Tra questi Flash, un ragazzo capace di muoversi a velocità luce, Acquaman, figlio della regina di Atlantide e Cyborg, ex giocatore di football che a seguito di un incidente, si è risvegliato in parte umano in parte androide. “Justice League” è bene dirlo fin da subito è un film brutto e poco riuscito da qualsiasi lato lo si guardi, visivamente scadente ed emozionalmente inappagante. Sullo stesso scarsissimo piano qualitativo, rimanendo sempre tra le pellicole Warner/DC, c’è solamente quel pasticcio camp di “Suicide Squad”. Il film diretto da Zack Snyder e poi rimaneggiato da Joss Whedon, ha tutte le possibilità di offrire intrattenimento, ma non ci riesce mai, stritolato da una realizzazione grossolana, non aiutata dallasovrabbondanza di computer grafica mediocre.

Justice League – Diario di un Cinefilo Pigro

Durante la visione “Justice League” restituisce continuamente un senso di “posticcio”, come se quello che si stesse guardondo fosse la bozza di un film ancora da finire. Per tutta la sua durata quando non risulta noioso si dimostra per lo più imbarazzante, la storia è lineare e funzionale, ma i personaggi sono troppo schematici e poco approfonditi. Nonostante l’importanza e l’iconicità di alcuni, nemmeno facendo appello alla propria cultura pop per colmare le mancanze di sceneggiatura, si riesce a sconfiggere la bidimensionalità dei protagonisti. Ci si ritrova ben presto a guardare un’opera cinematografica, verso cui è impossibile provare qualsiasi forma di interesse. Da questo assunto è ovviamente scontato che ogni tipo di empatia ne risulti azzerata.

Justice League – Diario di un Cinefilo Pigro

Quello che poteva essere un epico film d’azione sci-fi, si trasforma fin troppo presto in un vuoto involucro, incapace di infondere vita in corpo cinematografico agonizzante. Trattare “Justice League” senza tener conto delle sue vicissitudini produttive, dato che queste hanno portato al cambio di buona parte del cast tecnico in corso d’opera, potrebbe apparire ingiusto per alcuni. Purtroppo però quello che succede dietro le quinte di un film, durante tutte le sue fasi creativenon sono oggetto di analisi, anche se per questa pellicola sembrano essere più interessanti della stessa. Forse sta proprio lì il vero racconto, nelle beghe accadute dietro le quinte, un lungo travaglio che ha consegnato al cinema uno spettacolo informe.

Magari alla Warner/DC dovrebbero assumere un Keith Fulton della situazione e produrre un documentario su tutto quello che si è mosso nel sottobosco del film. Ma per i prossimi film sarebbe opportuno che si preocupassero maggiormente di creare una pellicola decente più che di vendere merchandising.

Curiosità

“Justice League” ha avuto una produzione molto travagliata. La pellicola che inizialmente avrebbe dovuta essere divisa in due parti, ha subito una revisione della sceneggiatura da parte di Chris Terrio dopo l’accoglienza fredda del pubblico di “Batman v Superman“. Sembra che comunque i primi test screening non siano andati come ci si aspettava e quindi lo studio ha imposto ulteriori modifiche. Nel frattempo il regista, Zack Snyder, a seguito di un lutto famigliare abbandona la fase di post produzione e la Warner incarica Joss Whedon di terminare il film in tempo per l’uscita prevista. Ad oggi è la pellicola della Warner/DC dal minor incasso.

Dove Vedere Justice League
cinefilopigro
Justice League
2
Acquistalo su
cinefilopigro
Successivo
Annientamento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: