Hotel Artemis

Nella Los Angeles del 2028 “Hotel Artemis” è una struttura alberghiera piuttosto speciale. L’ingresso è ad appannaggio dei soci (tutti killer o criminali) e tra le sue stanze si possono ricevere cure di ogni tipo, grazie alle enormi conoscenze mediche dell’infermiera. Mentre fuori dalle mura dell’hotel scoppia una rivolta per rendere l’acqua un bene comune, nei corridoi di “Hotel Artemis” si ritrovano una serie di ospiti che in qualche modo sono tutti collegati al boss locale, nome in codice “Niagara” (ogni ospite prende il nome della stanza che andrà ad occupare), che sta arrivando d’urgenza in cerca di cure. Il filo rosso che lega tutti questi individui porterà a una svolta inaspettata della serata.

artemis

Diretto da Drew Pierce, autore anche della sceneggiatura, “Hotel Artemis” è un b-movie che parte con delle fondamenta solide, ma che finisce per sacrificare tutto in favore della spettacolarità. Thriller con uno sfondo sociale più che congruo per criticare l’attuale società, la pellicola è sempre indecisa se rimanere un solido b-movie, o un action fumettoso sullo stile di “John Wick”. Questo penalizza parecchio il racconto. Il cast di attori, tra cui ritroviamo Jodie Foster in grande spolvero nei panni dell’infermiera, sono tutti perfettamente calati nei loro ruoli, a mancare in “Hotel Artemis” è una direzione precisa da intraprendere.

artemis

Drew Pierce che esordisce al cinema con questo lungometraggio, sembra maggiormente interessato al contorno che ai suoi protagonisti, sbilanciando così l’equilibrio tra le parti, appesantendo la storia principale e sprecando completamente il fuori campo distopico. “Hotel Artemis” è la classica pellicola piena di idee mal sfruttate, che porta con sé le stigmate del cult che non diverrà mai, limitandosi ad essere una visione riempitiva in una serata alquanto monotona.

hotel-artemis-cinefilopigro
Hotel Artemis
6
Acquistalo su
midsommar_evidenza-cinefilopigro
Precedente
Midsommar
glass-banner-cinefilopigro
Successivo
Glass

Top 3 ultimo mese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: