Ansia da visione

ansia da visione

Tutti abbiamo provato ansia almeno una volta nella vita. Ognuno di noi è sensibile a certi argomenti o contesti che riescono a scatenarla. A prescindere di come questa si manifesta, l’unica cosa da fare è trovare un modo per liberarsene il prima possibile. Ora quello che mi chiedo in questo periodo è da quando questa si sia fatta strada nelle mie passioni. Che sia cinema, videogiochi o musica, vivo un costante senso di apprensione nei confronti delle novità. Mi rendo conto che vorrei vedere un sacco dei titoli in uscita, ma la verità è che il tempo non mi basterebbe nemmeno se rimanessi a casa tutti i giorni a guardare film dal momento in cui mi sveglio, fino a quello in cui crollo tra le braccia di Morfeo.

Eppure mi basta prendere in mano lo smartphone o accendere il computer per leggere qualche notizia qua e là e subito sono bombardato da figure, ad esempio youtuber ma anche perfetti signor nessuno che popolano i vari network, che sono sempre sul pezzo come si suol dire. Certo molto spesso non hanno molto da dire, non c’è discussione critica, o meglio questa si riduce a un giudizio sulla qualità della storia più che del film, ma in qualche maniera mi rode apprendere che qualcuno riesce ad avere così tanto tempo da dedicare a certe passioni.

Ora dopo un periodo in cui tentavo pure io una rincorsa in tal senso, sono giunto in quella fase di totale menefreghismo nei confronti della necessità di commentare a tutti i costi il titolo del momento. Certo in alcuni casi questo accade, più perché la visione è cinematografica che casalinga, ma non sento una necessità di salire sul treno del trend topic. C’era un modo di dire nella videoteca del mio paese: “un film se non l’hai visto è sempre nuovo anche se girato trent’anni fa”. E con questa “massima” sto ritrovando il piacere di vedere e scrivere. A presto.

  1. Mi consolo, credevo di essere l’unica rimasta al mondo a non avere tempo per recuperare le 30/40 nuove serie, film, libri, ecc. che escono ogni settimana e che tutti riescono a guardare/leggere mezz’ora dopo la loro uscita (sulle anteprime, ridicole in termini di orari e giorni, non mi esprimo: qualche invito mi arriva ma ovviamente abitando in Liguria, andare in giornata a Roma o Milano mi mette UN PO’ male, diciamo) emettendo il loro insindacabile, indispensabile giudizio: CAPOLAVORO!!! oppure MER*A!!!
    Un esempio su tutti, l’ultimo CAPOLAVORO!!! della settimana, ovvero il THE Batman da tre ore che signoramiapaionotrentaminuti, che ha ovviamente ormai eclissato il triplo CAPOLAVORO!!! di Nolan e l’altro CAPOLAVORO!!! che era Joker, lo andrò a vedere almeno tra due/tre settimane, quando tutto il tam tam e il covid si saranno un po’ placati e potrò godermelo senza l’ansia di trovarlo, Dio non voglia, brutto, o di scrivere l’ennesima, inutile recensione “sul pezzo” (che tanto non leggerà nessuno XD).

    1. I capolavori e le merde spuntano come funghi. Meglio riprendere in mano il proprio tempo e guastarsi qualsiasi cosa a nostro uso e consumo.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Thanks for submitting your comment!
Uncharted
Precedente
Uncharted

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.