La Casa (2013) – 1 MINUTO

Cinema che riscrive se stesso. “La Casa” di Fede Alvarez non è un remake del film horror di Sam Raimi (qui produttore), ma una vera e propria rivisitazione. La storia vede sempre protagonisti cinque ragazzi, vittime di una presenza demoniaca che li tiene sotto assedio in una casa di montagna. Se nel capitolo originale Raimi inseriva in mezzo alla carneficina un elemento umoristico, Alvarez lo evita completamente abbracciando la rischiosa strada della serietà assoluta. Il risultato è un film dell’orrore .assolutamente riuscito e tetro. Violentissimo,  teso, “La Casa” spaventa nel più “sano” dei modi e si trasforma in un vero e proprio attacco frontale per chi mastica poco il genere. Il regista uruguaiano con un sadismo visivo quasi estremo, non risparmia nulla allo spettatore. La violenza e l’orrore arrivano allo sgurado nel modo più diretto e potente possibile, trasformando questa nuova versione del film classe 1981, in una pellicola dalla forte identità personale, senza dimenticare di omaggiare il modello originale quanto basta. Il risultato è un film di possessioni demoniache cone non se ne vedono da tempo. Una sberla in faccia a tutti i teen horror.

Pro

  • Omaggia il classico di Raimi ma non si limita a aggiornarlo
  • Ha una propria identità
  • Estremamente violento…

Contro

  • …questo potrebbe renderlo una visione non semplice per i non amanti del genere.
cinefilopigro
La Casa (2013) – 1 MINUTO
6
Acquistalo su